18 dicembre: inaugurazione della mostra

Perché sempre “non ora”? I fiori in primavera forse dicono “non ora”?
(Norman Douglas)

Era il dicembre 2015 e abbiamo studiato e messo in campo la prima campagna “beedifferent” che ha ci ha accompagnato per tutto il 2016. Domenica 18 dicembre, all’interno degli spazi dello Studio Lapsus, abbiamo inaugurato una mostra. Questa inaugurazione segna un momento di passaggio importante del progetto perché conclude la prima parte e da il via alla campagna “beedifferent 2.0”.
Durante la serata i nostri sostenitori, amici e curiosi hanno potuto ammirare i lavori creati dagli artisti diversamente abili, i bozzetti di preparazione per decorare le arnie, le arnie dipinte e le rielaborazioni artistiche di quanto imparato in questi mesi.
Abbiamo mostrato le magliette colorate a mano, ognuna diversa e speciale, tutte in vendita e il cui ricavato andrà a sostenere i costi di questo progetto.
La storia di ciò che abbiamo fatto è stata raccontata a voce, da un video (che vedete in calce all’articolo) e da una parete fotografica.

Il futuro non è scritto.

Il futuro è tratteggiato a matita e ricalcato sulla carta copiativa sulla parete d’abete della prossima arnia. Sarà colorato e poi abitato dalle api.
Sarà lo stupore, la paura e la curiosità di affacciarsi e guardare dentro un’arnia migliaia di operosissime api darsi da fare per sopravvivere in un mondo sempre più inquinato ed egoista.
Nel testo di lancio del progetto abbiamo scritto che Vogliamo dare al territorio valore, valorizzare le sue risorse umane, partendo quelle più svantaggiate ed esaltandone le qualità ambientali.
Vogliamo creare un presidio dove la (bio)diversità sia costantemente valorizzata. Per farlo abbiamo ancora bisogno di voi, di sostegno. Per questo abbiamo nuovamente lanciato una campagna di crowdfounging, questa volta sulla piattaforma Produzioni dal Basso, dove facendo una donazione potete scegliere un pezzo del nostro lavoro.
Se ci riusciamo, se riusciremo a raggiungere la cifra che ci prospettiamo, potremo mettere in azione le prossime arnie e dall’estate 2017 troverete il nostro miele e potrete assaggiarlo.
Potete sostenerci comprando una maglietta dipinta o, per gli apicoltori, ordinando qualche arnia personalizzata.
Potete anche adottarne una “a distanza”, c’è già chi lo ha fatto e li ringraziamo.

We’ve got to fulfill the book, ora vogliamo scriverne un’altro


Giacomo

Apicoltore, co-ideatore del progetto BeeDifferent

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *